cereali e legumi
alimentazione sana, farine

Cereali e legumi, ritorno alle origini

La costante ricerca ai migliori prodotti per la salute sta formando una schiera di consumatori sempre più consapevoli, intenti a trovare prodotti che aiutino a vivere meglio.

Negli ultimi anni, tra gli allarmi legati ad alcuni tipi di cibo e quelli legati ad uno stile di vita sempre più sedentario, stiamo riscoprendo quanto la dieta mediterranea sia una delle più salutari ed equilibrate da seguire.
Tra i vari ingredienti di questa dieta ci sono cereali e legumi, fondamentali per un’alimentazione bilanciata e, soprattutto quando combinati, degni sostituti della carne.
Grazie alle loro caratteristiche, sono in grado di soddisfare il fabbisogno proteico e vitaminico necessario a tutte le età, e negli ultimi anni stanno tornando fortemente sulle nostre tavole.

Ma qual è la differenza tra cereali e legumi?

Il termine “cereali” non indica un genere botanico, bensì tutte quelle piante i cui frutti o semi, quando macinati, danno farine per ricavarne pane ed altri prodotti.
Tra i più conosciuti abbiamo l’avena, il farro, l’orzo, il mais.

Per legumi, invece, si intendono i semi delle piante della famiglia delle Leguminose, diffusissime oggi in quasi tutto il pianeta.
Tra i più comuni vi sono i ceci, i fagioli, i piselli.

Le caratteristiche nutrizionali di questi ingredienti sono tra loro diversi, e il meglio di ognuno si ha combinandoli insieme.

Fonte di carboidrati e pochi grassi, i cereali sono caratterizzati dalla facile digeribilità e dal discreto valore biologico.
I legumi, da sempre considerati la “carne dei poveri” per il loro apporto proteico, sono invece un’ottima fonte di sali minerali come ferro e potassio (tra gli altri) e creano un perfetto abbinamento con i cereali, costituendo degli ottimi pasti proteici… gli amminoacidi dei primi con le proteine degli ultimi, i legumi appunto.

I numeri legati a questi prodotti ci dicono che dopo un massiccio declino, avvenuto negli ultimi 40 anni, stanno pian piano tornando ad essere significativi ed importanti, per i consumatori come per gli addetti ai lavori, tendenza che ci auguriamo possa essere sempre più consolidata.

Quello che credo è che il consumatore italiano è da considerarsi fortunato, perché se è vero che negli ultimi anni c’è stata un’invasione di prodotti, spesso di dubbia provenienza, nel nostro territorio rimane ancora oggi un’ampia scelta di prodotti alimentari di valore e tradizione.
A noi il compito di conoscere i prodotti di qualità e di difenderli, per poter garantire a noi e ai nostri figli, un alto standard qualitativo.

Avena da agricoltura biologica

Attività commerciale momentaneamente sospesa

Paragona

Ceci Bio

Attività commerciale momentaneamente sospesa

Paragona

Farro perlato Bio

Attività commerciale momentaneamente sospesa

Paragona

Related Posts